il nuovo searif 60
filosofia progettuale

Il nuovo Searif 60' è una è una piena evoluzione del precedente che si fermava a 55’.

E’ un’imbarcazione a poppa larga che permette notevoli innovazioni. Il tempo ha reso migliori le teorie idrodinamiche e, pur mantenendo i principi guida del precedente progetto, di molto si è avvantaggiato il comfort per chi è a bordo. Si è adeguata l’ergonomia alle nuove dimensioni in altezza, quelle delle ultime generazioni, Di fatto esse sono ridotte all’essenziale e sono il meno possibile visibili, con un armamento in linea con le moderne tendenze: grande randa e piccolo fiocco, nel caso sdoppiato – cioè a cutter – mantenendo l’autonomia del motore a circa mille miglia. Nonostante la presenza del dissalatore si è voluto uno spazio per duemila litri d’acqua, da caricare all’occorrenza.
L’elica a prua consente di facilitare le manovre, il pram rimessato gonfio sta sotto coperta, le altre dotazioni (zattera, parabordi ed eventuali wind surf) sono stivati in gavoni in coperta.
Altre funzioni sono ulteriormente enfatizzate. Più ampio, rispetto alle esperienze del passato, il prendisole; più semplice l’accesso in coperta e sotto coperta usufruendo di scale ampie e sicure; due le zone di governo, una all’aperto e una al coperto nel deck house; grandi finestre fisse sul pavimento della coperta aumentano la luce sottocoperta, frigoriferi più ampi con la possibilità di mettere in funzione il volume occorrente e maggior spazio per lo stivaggio dei viveri; aumentato comfort delle cabine e dei bagni, con cura particolare all’illuminazione cercando effetti scenografici.
In questi termini una sola persona può gestire l’imbarcazione senza difficoltà, sia per la comodità delle manovre, rese tutte più semplici e servoassistite, sia per le moderne strumentazioni di navigazione a disposizione, tutte coordinate tra loro, senza dimenticare i dispositivi che segnalano pericoli imminenti.


II plus di Searif 60'

  • Velocità di circa 11/13 nodi con motore da 150 / 220 HP
  • Facilità di conduzione dell’imbarcazione con stabilità di rota anche in cattive condizioni di mare
  • Elica trasversale di prua per semplificare le manovre
  • Timoneria e all’occorrenza due cuccette di guardia nella Deck House, doppia timoneria esterna e manovre semplificate, concentrate al lato delle timonerie, con trinchetta autovirante in condizioni di vento forte e randa automatizzata
  • Gavoni in coperta per wind surf, parabordi e zattera di salvataggio
  • Spazio nel gavone di poppa per pram di servizio, gonfio e pronto all’uso
  • Ampia zona prendisole a poppa
  • Piattaforma bagno al livello del mare
  • Cinque cabine nella versione charter e quattro in quella padronale, tutte con bagno.
  • Molta luce sottocoperta determinata da finestrature fisse sul pavimento ponte.